Napoli 11 luglio - lotto furgoni

TRIBUNALE DI NAPOLI

SEZIONE FALLIMENTARE – VII CIVILE

FALLIMENTO SAGILI S.R.L. IN LIQUIDAZIONE – n. 212/2018

 

GIUDICE DELEGATO DOTT.  NICOLA GRAZIANO

CURATORE DOTT. ANDREA BUCCELLA

 

AVVISO DI VENDITA DI BENI MOBILI REGISTRATI

 

Si comunica che il Fallimento in epigrafe intende procedere alla vendita dei seguenti beni mobili registrati: LOTTO UNICO composto da:

Autocarro EK683SZ;

Autocarro EH916CX;

Autocarro EK685SZ;

Autocarro EH912CX;

Autocarro DA037GY;

Autocarro EH914CX;

Autocarro EH022CP;

Autocarro EH915CX;

Autocarro EK684SZ;

Autocarro EH913CX;

Autocarro DW996YT;

 

I beni di cui sopra sono descritti  nel verbale di inventario. Prezzo base: 8.500,00 oltre iva e spese (ad eccezione solo di eventuali spese di custodia)

CONDIZIONI DELLA VENDITA

1)      I beni vengono venduti nello stato di fatto e diritto in cui si trovano, in un unico lotto, con esonero del Fallimento da ogni responsabilità e garanzia per vizi e difetti. Inoltre eventuali vizi, mancanza di qualità, difformità o differenza di qualsiasi genere, pure in termini quantitativi, non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo, essendosi di ciò tenuto conto nella valutazione dei beni, né la vendita potrà essere risolta per alcun motivo. Sarà pertanto compito delle parti verificare con congruo anticipo lo stato dei beni.

2)      Tutte le spese e gli oneri di qualsivoglia natura, anche fiscali, inerenti e conseguenti la vendita e/o la consegna e il trasporto saranno posti a carico dell’aggiudicatario. Quest’ultimo dovrà provvedere allo sgombero dei locali entro sette giorni dal ricevimento della comunicazione del Curatore, decorso tale termine dovrà essere corrisposta alla procedura una penale giornaliera di € 50,00 (€ cinquanta/00)

3)       Il prezzo di vendita è riferito al lotto unico non frazionabile e non potrà essere inferiore a quello base.

4)       Il pagamento del prezzo e degli oneri tributari dovrà essere effettuato allo spirare del termine previsto dall’art. 108 L. Fall., ovvero entro il termine di dieci giorni dall’aggiudicazione. Decorso detto termine, condizione, il Curatore darà avviso all’aggiudicatario, il quale dovrà provvedere al pagamento, da effettuarsi entro i tre giorni successivi, a mezzo assegno circolare non trasferibile intestato al Fallimento n. 212/2018 – Sagili srl in Liquidazione;

5)       In caso di mancato versamento del prezzo nel termine suddetto, la cauzione verrà incamerata e, in caso di successiva vendita del bene ad un prezzo inferiore, l’aggiudicatario inadempiente sarà tenuto al pagamento alla Procedura della differenza. 

 

MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE

 

6)      Gli interessati all’acquisto del lotto sopra indicato dovranno far pervenire l’offerta in busta chiusa presso la cancelleria del Giudice Delegato Dott. Nicola Graziano sita al 15° piano del Palazzo di Giustizia di Napoli Torre A, Sezione fallimentare, alla Dott.ssa Maria Tirri, entro le ore 12,00 del 10 luglio 2019. La presentazione dell’offerta di acquisto costituisce accettazione delle condizioni contenute nel presente avviso di vendita.

7)      La vendita avrà luogo il giorno 11 luglio 2019 alle ore 10,00 presso la stanza del Giudice Delegato Dott. Nicola Graziano sita al 15° piano del Palazzo di Giustizia di Napoli, Torre A, Sezione fallimentare.

8)       La busta, oltre l’offerta dichiarata irrevocabile, dovrà contenere un assegno circolare non trasferibile per un importo pari al 10% del prezzo offerto a titolo di cauzione emesso all’ordine di “Fallimento n. 212/2018 – Sagili srl in liquidazione”.

9)       L’offerta dovrà contenere le generalità dell’offerente, il nome del legale rappresentante se società, il codice fiscale e l’eventuale partita IVA, l’indicazione del prezzo offerto per il lotto unico, il recapito dell’offerente (indirizzo completo, telefono, fax, ed email) e sarà inefficace se inferiore al prezzo base. La busta dovrà presentare all’esterno la dicitura “Offerta d’acquisto per i beni inventariati. Fallimento n. 212/2018 – Sagili srl in liquidazione– Lotto Unico – Tribunale di Napoli. Data vendita: 11/07/2019. G.D. Dott. N. Graziano”.

GARA TRA GLI OFFERENTI

10)    Nel caso in cui, con riferimento all’unico lotto offerto in vendita, vengano depositate in cancelleria  due o più offerte valide, alle ore 10,00 del giorno 11 luglio 2019, presso la stanza del Giudice Delegato Dott. Nicola Graziano, verranno esaminate le offerte e verrà ivi immediatamente indetta una gara tra tutti gli offerenti, avanti al Giudice Delegato; la gara partirà dall’offerta più alta con rialzo minimo dell’importo di Euro 500,00  e tempo di sessanta secondi tra un’offerta e un’altra. I beni verranno aggiudicati a chi avrà effettuato il rilancio più alto.

11)    Degli esiti della procedura di vendita il Curatore informerà tempestivamente il Comitato dei Creditori, in adempimento del disposto del quinto comma dell’art. 107 L. Fall., in modo da permettere il decorso del termine di dieci giorni previsto dall’art. 108 L. Fall., entro il quale può essere chiesta al Giudice Delegato la sospensione della vendita in presenza di gravi motivi o perché il prezzo è inferiore a quello giusto, valutate le condizioni di mercato. Di conseguenza l’efficacia della vendita è condizionata allo spirare di detto termine. Indipendentemente dall’ipotesi di sospensione prevista dall’art. 108 L. Fall, viene espressamente riconosciuta al Giudice Delegato la facoltà prevista dall’art. 107 L. Fall di modo che lo stesso potrà non procedere alla formalizzazione della vendita ed alla consegna dei beni venduti nel caso che gli pervenga un’offerta superiore del 10% al prezzo offerto. Tale facoltà potrà essere esercitata sino al momento del trasferimento della proprietà.

12)    La vendita si concluderà con la stipula del relativo contratto con l’aggiudicatario, ovvero con l’emissione della fattura da parte del Fallimento, e il trasferimento della proprietà si verificherà a partire dalla data del pagamento integrale del prezzo, mediante accreditamento dell’importo dell’assegno circolare non trasferibile intestato al Fallimento, sul conto corrente della Procedura.

13)    L’offerente potrà farsi rappresentare nella gara da un procuratore munito di procura risultante da scrittura privata anche non autenticata (purché accompagnata da fotocopia del documento d’identità dell’offerente), salvo che il potere di rappresentanza risulti da certificato del Registro delle Imprese.

14)    In caso di presenza dell’unica offerta valida, già in possesso della Procedura, si procederà, previa accettazione dell’offerta medesima, all’aggiudicazione dei beni all’acquirente.

15)    All’offerente non aggiudicatario, la cauzione sarà restituita dopo lo svolgimento della gara.

Maggiori informazioni presso il Curatore Dott.  Andrea Buccella, con studio in Napoli , alla Via Onofrio Fragnito 10, c.a.p. 80131 – Tel. 081.5463318 – Fax. 081.5463318 – cellulare: 339.5258253 –E-mail: abuccella@odcec.napoli.it, Pec: andrea.buccella@odcecnapoli.it

 

Napoli, 03/06/2019                                                           IL CURATORE

   Dott. Andrea Buccella