Verona 28 settembre

 

TRIBUNALE CIVILE E PENALE DI VERONA – SEZIONE FALLIMENTARE

(Fallimento n. 108/2013)

PROCEDURA COMPETITIVA DI VENDITA

 

Il G.D. al fallimento della società COSTRUZIONI EDILI NUOVE TECNOLOGIE già corrente in Angiari (VR), Via Casonn. 124

INVITA

chiunque fosse interessato all’acquisto dei seguenti

BENI IMMOBILI POSTI IN VENDITA

LOTTO 8: porzione di unità immobiliare, incompleta, ad uso civile abitazione oltre a pertinenze ubicati nel Comune di Boschi S. Anna (VR), Via Belfiore snc ed individuati come appresso indicato:

Foglio 4, Mappale 842 sub. 9, categoria A/2, classe 2, consistenza5,5 vani, rendita € 468,68;

Foglio 4, Mappale  842 sub. 10, categoria C/6, classe 2, consistenza 15 mq, rendita € 24,02.

ALLE SEGUENTI INDEROGABILI CONDIZIONI

l’offerta dovrà essere formulata per l’acquisto congiunto ed indiviso di tutti gli immobili che costituiscono il lotto n. 8 e non saranno considerate valide le offerte di  acquisto diversamente formulate; l’offerta non potrà essere inferiore al valore della proposta di acquisto formulata alla procedura fallimentare e pertanto dovrà essere superiore ad € 43.000,00= (euroquarantatremila/00) oltre ad imposte di legge; gli eventuali interessati dovranno depositare presso la cancelleria fallimentare del Tribunale di Verona l’offerta in busta chiusainderogabilmente entro le ore 12 del giorno 28 settembre 2017; l’offerta dovrà essere corredata di assegno circolare, intestato a “COSTRUZIONI EDILI NUOVE TECNOLOGIE SRL”, pari ad almeno il 10% del prezzo offerto a titolo di deposito cauzionale infruttifero, che verrà restituito in caso di non aggiudicazione; l’aggiudicatario entro il termine di 60 (sessanta) giorni dall’aggiudicazione dovrà corrispondere il saldo del prezzo, dedotta la cauzione già prestata, con assegno circolare intestato a “COSTRUZIONI EDILI NUOVE TECNOLOGIE SRL” da depositare presso la cancelleria fallimentare del Tribunale di Verona, con verbale redatto avanti il Cancelliere; i beni immobili sono posti in vendita, fermo il disposto dell’art. 2922 Codice Civile nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano anche in riferimento alla L. n. 47/1985 ed a licenze, permessi edautorizzazioni di qualsivoglia genere e più in generale alla conformità degli immobili e degli impianti ivi esistenti alla legge ed ai regolamenti che disciplinano la materia; eventuali adeguamenti alle prescrizioni di legge o al contenuto di atti e regolamenti emanati dalle autorità preposte alla loro osservanza saranno ad esclusivo carico dell’aggiudicatario; gli immobili sono posti in vendita con tutte le eventuali pertinenze, accessioni, servitù attive e passive; la vendita è a corpo e non a misura; i beni immobili sono meglio descritti in ogni loro parte nella perizia estimativa in atti redatta dall’arch. Sonia Iorio De Marco, depositata in cancelleria fallimentare del Tribunale di Verona in data 24 ottobre 2013, perizia che fa fede a tutti gli effetti per l’esatta individuazione dei beni posti in vendita e per la loro situazione di fatto e di diritto; in relazione alla conformità urbanistica dei beni, si rimanda alla perizia in atti; le imposte e le spese tutte, comprese quelle per la cancellazione di ipoteche ed altri oneri, nonché eventuale sanatoria, sono a carico dell’aggiudicatario.

Per ulteriori informazioni rivolgersi al curatore dott. Federico Loda con studio in Verona, Via Saval 23 (tel 045/8301402) oppure presso la cancelleria fallimentare del Tribunale di Verona.